EVENTI RECENTI


Messaggio di benvenuto dal Presidente di ICOM, Hans-Martin Hinz

Cari colleghi della comunità museale internazionale,

La ventiquattresima Conferenza Generale di ICOM si terrà dal 3 al 9 luglio 2016 a Milano. Saremo lieti di accogliervi per quella che sarà sicuramente una settimana ricca di discussioni, dibattiti e eventi nel Paese famoso in tutto il mondo per il suo patrimonio culturale incredibilmente ricco e diverso.
La comunità museale internazionale si riunirà a Milano trattando l’argomento “Musei e paesaggi culturali” che solleva una serie di temi cari a tutti noi. In effetti, i musei di tutto il mondo si sforzano di ridefinire il proprio ruolo e la propria posizione riguardo alla loro comunità, rispettando il patrimonio culturale che si trova al di fuori delle loro mura. La conferenza di una settimana offrirà una piattaforma per la condivisione e il dialogo su progetti che coprono numerosi campi d’interesse grazie alla presenza di partecipanti provenienti da diversi orizzonti culturali e linguistici, e offrirà un’occasione per sviluppare quadri concettuali inclusivi, interdisciplinari e innovativi in un ambientemuseale dinamico in continua evoluzione.
La Conferenza Generale di ICOM è la chiave per permettere ai 35.000 membri ICOM provenienti da quasi 140 paesi di mantenere e far crescere la loro competenza e la loro leadership inmateria di patrimonio culturale grazie a sessioni stimolanti, nuove reti di contatti e riunioni delle commissioni.
Nell'anno del 70° anniversario ICOM, conto sulla vostra presenza durante i momenti più significativi di ICOM a Milano, per celebrare 70 anni di impegno nella protezione, preservazione e promozione dei musei e del patrimonio culturale.
Sarà mio onore darvi il benvenuto insieme ai nostri ospiti italiani a questo evento di grande importanza.
Sono sicuro che, grazie ai vostri contributi e alla vostra partecipazione, rimarrà un momento indimenticabile.
Aspettiamo con grande entusiasmo questo incontro che ci riunirà a Milano nel 2016!



LA MILANESIANA 2016 Letteratura Musica Cinema Scienza Arte Filosofia e Teatro, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi - XVII Edizione dal 23 giugno al 18 luglio 2016, Milano, Firenze, Torino
La Milanesiana 2016 è dedicata alla vanità. In programma quasi 50 appuntamenti, con oltre 100 ospiti internazionali e 6 mostre. In scena artisti pluripremiati, fra cui 2 Premi Nobel per la Letteratura, 1 Premio Pulitzer, 1 Man Booker Prize, 1 premio PEN/Hemingway, 1 Premio Principe delle Asturie, 1 Premio Pen Faulkner, 4 Premi Strega, 1 Premio Campiello, 1 Premio Nonino, 1 Premio Goncourt, 2 Premi Galileo Galilei, 1 Golden Globe, 1 Premio César, 1 Nastro d’argento,1 David di Donatello, 3 Premi Ubu, 1 Foam Magazine Talent, 1 Targa Tenco La Milanesiana spazia tra diversi saperi e avrà una ancora maggiore diffusione nella città, nelle sue biblioteche, teatri, centri culturali, università, luoghi dell’impresa. Sarà come sempre contraddistinta da una forte vocazione internazionale, confermandosi una finestra aperta sul mondo della letteratura, della musica, del cinema. Saranno ospiti Jonathan Coe, Gao Xingjian, John Coetzee, Edward Carey, Péter Gárdos, Matthew Thomas, Ralf Rothmann, Uri Caine, Teju Cole, Fabrice Moireau, Carl Norac, Kamel Daoud, Jean-Jacques Annaud, Michael Cunningham, Michel Houellebecq, Ramin Bahrami. Accanto a loro autori e artisti italiani come Alessandro Bergonzoni, Guido Maria Brera, Massimo Cacciari, Eva Cantarella, Teresa Cremisi, Francesco De Gregori, David Grieco, Franco Loi, Claudio Magris, Alberto Mantovani, Lorenza Mazzetti, Mogol, Morgan, Laura Morante, Edoardo Nesi, Nuccio Ordine, Moni Ovadia, Antonio Rezza e Flavia Mastrella, Toni Servillo, Giovanni Veronesi, Sandro Veronesi e altri ancora.

Approfondimenti (pdf) Foto, logo e programma (zip)


GIANCARLO CERRI: Dal Paesaggio Reinventato All’Astrattismo Concreto, Dipinti 1995-2015 - dal 7 al 28 febbraio 2016 a Villa Pomini di Castellanza.
L’arte di Giancarlo Cerri, pittore milanese classe 1938, è sempre stata caratterizzata da due aspetti: in primo luogo il forte impatto visivo dei suoi dipinti in un rinnovarsi continuo di forme e sintesi; quindi l’inesauribile impegno che lo hanno portato a una stimolante operatività creativa, interrotta solo nel 2005, quando gli occhi gli hanno impedito di continuare a fare ciò che ama di più nella sua vita: la Pittura.
Ma l’attività espositiva di Giancarlo Cerri non si è mai fermata. Almeno sino ad ora, perché la mostra “Dal paesaggio reinventato all’astrattismo concreto, dipinti 1995-2015", in programma a Villa Pomini di Castellanza dal 6 al 28 febbraio 2016 è, per volontà stessa dell’artista, l’ultimo capitolo di un lungo percorso che lo ha portato a esporre in Italia e all’estero.
“Prima la carta, poi la tela, così è iniziata la mia vicenda artistica.” — Giancarlo Cerri
Vernissage: sabato 6 febbraio ore 18.

Approfondimenti (pdf) Foto (zip)




LA LINEA D’OMBRA, mostra di Roberto Rampinelli - dal 12 marzo al 22 maggio 2016, The ArtsBox, Contrà San Paolo 23, Vicenza
Inaugura sabato 16 marzo presso gli spazi dell’Associazione TheArtsBox di Vicenza la mostra dal titolo “La Linea d’ombra” di Roberto Rampinelli, artista bergamasco classe 1948, fra i maggiori interpreti contemporanei dello Still Life, tendenza maggiormente nota e diffusa in Nord Europa, meno affermata nel nostro Paese. Anteprima della rassegna internazionale di poesia e musica “Poetry Vicenza 2016”(20 marzo – 1 giugno), ideata e diretta da Marco Fazzini con il supporto del Comune di Vicenza e delle Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, la personale di Roberto Rampinelli, curata dallo stesso Marco Fazzini, è un omaggio alla rappresentazione pittorica della natura morta e del paesaggio attraverso 30 opere di piccole e medie dimensioni, tutte realizzate con colori ad acqua su tavola, che dialogano con gli scritti di otto poeti nazionali e internazionali: Ryszard Krynicki (Polonia), Ana Luisa Amaral (Portogallo), Douglas Reid Skinner (Sud Africa), Douglas Dunn (Scozia), Julio Llamazares e Davi Jou (Spagna), Marco Fazzini e Valerio Magrelli (Italia). Ricerca, senso del rigore, simmetrie, solitudini, trasparenze, silenzio. Possono essere così definiti i confini del lavoro artistico di Roberto Rampinelli.
“Amo i colori stemperati di Piero della Francesca o di Morandi, il cromatismo sporco ma nitido di Giovanni Bellini, il monocolore straziante di Ferroni e la genialità d Kiefer.” — Roberto Rampinelli
Vernissage: sabato 12 marzo ore 18

Approfondimenti (pdf) Foto (zip)




LA MAISON DU ROY 1690-1792 Splendori delle tenute d’apparato delle guardie dei re di Francia da Luigi XIV a Luigi XVI – 4 dicembre 2015 - 6 febbraio 2016, Milano, Palazzo del Senato, Archivi di Stato.
Questa mostra ideata e curata da Gabriele Mendella, sarto d’epoca fra i più apprezzati a livello internazionale, racconta, attraverso la ricostruzione delle sfarzose divise delle guardie dei Re di Francia, l’evoluzione del costume e della moda militare da Luigi XIV a Luigi XVI dal 1690 al 1792. Tre anni di lavoro, 4.000 documenti storici studiati, oltre mezzo km di stoffe provenienti da tutta Europa.

Approfondimenti (pdf) Foto (zip)




2° CONGRESSO NAZIONALE MAB Musei (ICOM Italia) Archivi (ANAI) e Biblioteche (AIB)- Le professioni dei beni culturali tra riconoscimento e formazione - 19 e 20 novembre 2015, Roma, Biblioteca Nazionale
Congresso nazionale MAB, ovvero gli Stati generali dei professionisti del patrimonio culturale 2015 organizzati dalle Associazioni rappresentative di Musei (ICOM), Archivi (ANAI) e Biblioteche (AIB), che dal novembre 2011 hanno deciso di unire le proprie competenze per dare vita al coordinamento MAB - Musei Archivi Biblioteche. Due giorni di incontri e dibattiti aperti al pubblico per rinsaldare il fronte dei professionisti della cultura.

Approfondimenti (pdf)



BIBLIOPRIDE 2015 - Maggio 2015, Milano, Palazzo Reale
Un programma fittissimo di appuntamenti partito con un convegno internazionale “Strong libraries, strong societies” . Gli incontri hanno coinvolto le 6000 biblioteche italiane con iniziative rivolte a tutti i cittadini. Obiettivo: ricordare che le biblioteche sono un valore da salvaguardare non solo perché custodiscono parole e pensieri ma perché sono punti di incontro per tutti noi, soprattutto per le nuove generazioni che possono imparare a conoscere discutere riflettere e confrontarsi.

Approfondimenti (pdf)



UN MUSEO IDEALE – Ospiti d’eccezione nelle collezioni del Novecento. Dal Futurismo al Contemporaneo, 15 maggio-13 settembre 2015, Milano, Museo del Novecento.
Durante i sei mesi di Expo “Un Museo Ideale” , mostra a cura del Comitato Scientifico del Museo del Novecento con l’allestimento di Paolo Giacomazzi, ha offerto un’irripetibile occasione per ammirare alcune delle opere simbolo dell’arte italiana dal Futurismo all’Arte Povera in un dialogo aperto con il contemporaneo. L’esibizione ha restituito allo sguardo dei visitatori un patrimonio artistico unico al mondo.

Approfondimenti (pdf) Foto (zip)




ALBERTO GHINZANI. OPEN|AIR – 4 luglio-31 ottobre 2015, Castello Isimbardi, Castello d’Agogna (PV).
Prima retrospettiva dedicata allo scultore di Valle Lomellina Alberto Ghinzani (nato nel 1939 e scomparso il 5 aprile scorso), al quale la Fondazione Vera Coghi di Castello d’Agogna rende omaggio con una grande mostra curata dalla critica d’arte Chiara Gatti con il prezioso contributo di Claudia Ghinzani, moglie dello scultore.

Approfondimenti (pdf)



NUOVI ARRIVI: Opere dalla donazione Bianca e Mario Bartolini - 15 maggio-1 novembre 2015, Milano, Museo del Novecento.
Nei mesi di Expo Milano, il Museo del Novecento ha reso omaggio a una delle sue più significative donazioni costituita da oltre 600 opere realizzate dai protagonisti dell’arte italiana e internazionale del secolo scorso. La mostra Nuovi Arrivi ricostruisce, in una selezione di circa 100 opere, i capitoli fondamentali della raccolta. Tra gli artisti, Andy Warhol, Richard Hamilton, Giacomo Balla, Mario Schifano.

Approfondimenti (pdf) Foto (zip)